Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

scritta solo lunga
facebook twitter youtube google plus

scritta solo

facebook twitter youtube google plus

Maurizio Martina: Firmato accordo con le banche per moratoria degli allevatori

Martina

Facciamo tutto il possibile per aiutare gli allevatori italiani in questo momento di crisi generale del settore. Non ci siamo fermati un istante da quando la fine delle quote latte a livello europeo ha accelerato la sovrapproduzione e ridotto ovunque il prezzo alla stalla e la remunerazione dei produttori.

Oggi ho firmato un accordo importante con l'Associazione bancaria italiana per dare il via alla moratoria di 30 mesi dei debiti degli allevatori italiani.

 

L’accordo, infatti, prevede il meccanismo per la sospensione dei pagamenti dei mutui sottoscritti dalle imprese allevatoriali, attraverso le misure del Fondo latte per la ristrutturazione dei debiti degli allevatori del Ministero e l’Accordo per il Credito 2015.

Il protocollo prevede anche che le banche aderenti possano offrire condizioni migliorative rispetto a quelle previste dall’intesa Mipaaf-Abi.

Le imprese che non accedono ai benefici del Fondo Latte, anche appartenenti ad altri comparti del settore agroalimentare, possono comunque ottenere la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate di mutuo, secondo quanto previsto dall’Accordo per il Credito 2015 o alle condizioni migliorative che sono in via di definizione da parte del Ministero con le singole banche.

Servono risposte nuove a una delle più forti crisi strutturali nel settore lattiero europeo.

Per questo lavoriamo da mesi al sostegno dei nostri allevatori e l’accordo di oggi per la moratoria dei mutui per due anni e mezzo è un passo concreto in avanti. Un’azione che rafforza l’operatività del nostro Fondo latte da 50 milioni di euro e va a incidere su uno dei fronti più delicati, come quello del credito, provando ad aiutare le imprese lattiere in questa fase.

Ringrazio l’Abi per aver risposto al nostro appello in maniera tempestiva. Ora lavoriamo perché le singole banche possano offrire condizioni ancora migliori, venendo incontro alle esigenze di un settore strategico.

L’Italia prosegue con serietà il lavoro quotidiano per il comparto lattiero, perché c’è bisogno di risolvere questioni mai affrontate anche a livello europeo.

Tags: Agricoltura,, Pd,, Martina,, Sinistra è cambiamento,, Riforme,, Europa,, Lavoro,, banche,, allevatori italiani,, credito,