Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

scritta solo lunga
facebook twitter youtube google plus

scritta solo

facebook twitter youtube google plus

Mauri: Non si può scherzare con il futuro della Scuola e dei nostri studenti.

MatteoIl "dibattito" (si fa per dire) di questi giorni mi sembra surreale.

Scuola: Mauri (Pd), avanti tutta su riforma e assunzioni

(ANSA) - ROMA, 17 GIU - "Non bloccare la riforma sulla Scuola, non fermare le assunzioni. Questi devono essere due obiettivi irrinunciabili per tutti, governo, parti sociali, forze politiche. Bisogna fare ogni sforzo tutti insieme per approvare la riforma sulla scuola nel modo migliore e per non bloccare le assunzioni gia' nel 2015". Lo dice Matteo Mauri, dell'ufficio di presidenza del gruppo Pd alla Camera.

Leggi tutto

Pd: Martina, errore pensare a congresso, sfida governo di tutti

(ANSA) - ROMA, 7 GIU - "Leggo che qualcuno nella minoranza PD, di cui io stesso faccio parte, pensa già ora al congresso e questo mi pare un grave errore. Così si invertono le priorità e si sbaglia la rotta perché prima di tutto c'è la responsabilità di governo. C'è la sfida di cambiamento su cui saremo misurati tutti, indipendentemente dai nostri posizionamenti interni. Se mentre pensi alle riforme hai in testa il congresso, rischi sbandate pericolose". E' quanto sottolinea il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina. (segue) PDA 07-GIU-15 16:38 NNNN

Io - prosegue il ministro delle politiche agricole

Leggi tutto

Mauri: sfida è Governo Italia non Congresso

 

 

ROMA, 6 GIU - "Anche in vista della direzione di Lunedi', occorre chiarire che la sfida del PD, di tutto il PD, e' solo una: quella per il futuro dell'Italia. Chi invece continua a concentrarsi su una battaglia tutta interna al PD, pensando ora al Congresso del 2017, secondo noi fa un danno al PD, al Paese e anche alla Sinistra del Pd". Lo dice Matteo Mauri, della presidenza del gruppo del Pd alla Camera. "Proprio su questo - prosegue Mauri - si e' consumata la frattura tra i 50 deputati di Area Riformista che la pensano in questo modo e i 18 che, uscendo dal solco tracciato insieme, non hanno votato la Fiducia e stanno tenendo un'atteggiamento pregiudiziale contro il Governo. Non si usano strumentalmente le scelte per il Paese per la tattica congressuale.

Leggi tutto

Mauri: ecco perchè ho deciso di votare la fiducia insieme ad altri 50 deputati di Area Riformista

 

Aver messo la fiducia sulla legge elettorale è un atto che si sarebbe potuto evitare. In queste ore veniamo chiamati a esprimere ad alta voce la nostra posizione. Dovremo dire se confermiamo la nostra fiducia al Governo oppure no. Lo facciamo di fronte ai cittadini italiani. Se non ci fossero i numeri il Governo cadrebbe, con tutte le conseguenze del caso. E cadrebbe sulla legge elettorale. Tutti riconoscono che la legge elettorale uscita dal Senato sia molto migliore di quella votata dal PD nel primo passaggio alla Camera.

Leggi tutto